Fan fiction, letteratura arcontica e mondi possibili narrativi

Fabio Ciotti

Abstract


Il fenomeno della fan fiction rappresenta una tra le manifestazioni più interessanti nel mondo delle culture digitali. Questa produzione testuale fornisce abbondante materia di studio e di analisi per chi si occupa delle forme culturali e sociali legate alle nuove tecnologie, ma presenta aspetti interessanti anche come fenomeno testuale e letterario. In primo luogo la dinamica evolutiva che la caratterizza presenta forti similitudini con quella della letteratura popolare e colta. Si tratta di una testualità fluida, spinta da una continua dialettica tra ripetizione e deviazione. Questa caratteristica ha suggerito ad A. Derecho di adottare il termine letteratura arcontica per indicare questo genere di scritture. La natura arcontica della narrazione fan trova un fondamento teorico nella teoria dei mondi possibili finzionali e nel concetto di trasduzione elaborati da Lubomír Doležel. Tali scritture nascono sotto la spinta di un processo dialettico tra tendenza all’espansione e vincoli  con cui il processo di ri-scrittura deve misurarsi. Il testo derivato deve tenere conto dell'ammobiliamento e delle regole del mondo finzionale di partenza, rispettando una serie di criteri di accessibilità tra questo e il nuovo mondo derivato. Non è un caso che un elemento centrale nell'esperienza della fan fiction è il cosiddetto canone,  l’insieme del materiale-fonte riconosciuto da tutta la comunità.  Il canone rappresenta l’enciclopedia finzionale di riferimento, lo sfondo dal quale emergono come forze centripete la creatività individuale e collettiva.

Keyword


fan fiction; letteratura arcontica; mondi possibili finzionali; fandom

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.