Walter Benjamin e il narratore

Silvia Cammertoni

Abstract


L’essenza del saggio Il narratore. Considerazioni sull’opera di Nikolaj Leskov deriva dalla miscela di genialità folgorante, precisione di sguardo e consapevolezza profetica di Walter Benjamin che distilla il suo pensiero goccia a goccia nella misura breve della recensione. Il filosofo, come un chimico raffinato, fa della concentrazione e della purezza le qualità del suo estratto. Attraverso la brevità la scrittura è ridotta al maggior grado di complessità e la sua sostanza è costituita dalla riflessione sul narratore in quanto figura ideale. L’occasione di questo scritto, apparso per la prima volta nel 1936, è l’opera di Nikolaj Leskov, ma si tratta solo di un pretesto per una critica sull’arte della narrazione.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.