Violenza e senso della storia

Alberto Gianquinto

Abstract


Questo testo fa parte di cinque saggi sul senso della storia, che insieme costituiscono un ‘libro ideale’ (in quanto non pubblicato) sul tema: Storia, scienza e creatività; Egemonia e violenza in Gramsci e Benjamin; Il senso della storia; Violenza e senso della storia; Mito, utopia e storia; cfr.
Si sostiene che un senso della storia, se mai è possibile individuarlo, non può che essere legato alla ‘chiusura’ temporale di questa: in sostanza, al problema della ‘creazione’; ed è presente sia nel pensiero della ‘rappresentazione’ teologica della creazione, che in quello metafisico, specialmente di Hobbes e dei contrattualisti, ed infine in quello della ‘concettualizzazione’ filosofica della religione, in Hegel. Tema relativo è dunque dio, l’essere, la ragione.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.