Pier Paolo Pasolini e il panico dell'omosessualità

Francesco Gnerre

Abstract


Nel 1949 Pier Paolo Pasolini ha 27 anni. I suoi interessi spaziano dalla poesia alla critica letteraria alla filologia, dalla pittura alla scrittura narrativa alla militanza politica. Ha già pubblicato raccolte di poesie (tra cui Poesie a Casarsa che ha ricevuto le lodi di Gianfranco Contini1) e Diari da cui Montale ha scelto un testo da pubblicare sulla rivista «Il Mondo»2. Ha lavorato a progetti di riviste, è stato redattore o collaboratore di periodici controllati dal regime fascista, ma già attraversati da forti fermenti polemici3; nell’immediato dopoguerra ha fondato l’“Academiuta de lenga furlana” e legata all’Academiuta la rivista «Stroligut di cà da l’Aga».

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.