Trascrizione informatizzata della traduzione compiuta da Roberto Herlitzka in terzine dantesche del 'De rerum natura' di Lucrezio a cura

Raul Mordenti

Abstract


Offriamo alla lettura un testo straordinario, che ci proviene dalla generosità di Roberto Herlitzka
(per tramite dell'amicizia di Alberto Gianquinto a cui Herlitzka ha donato l'originale e inedito suo
lavoro). Si tratta della traduzione compiuta da Herlitzka in terzine dantesche del 'De rerum natura'
di Lucrezio; sono alcune decine di pagine dattiloscritte, preziosissime anche perché in copia unica,
che Gianquinto ha depositato presso la Biblioteca di Lettere di 'Tor Vergata', destinandole (con il
consenso dell'Autore) alla editio princeps in "Testo e senso".
Nel fascicolo originale (ripeto: prezioso) manca qualsiasi cenno di solennizzazione o di
appropriazione, manca il titolo e il nome dell'Autore-Traduttore, così come manca la data; manca
qualsiasi notizia sulle circostanze e le motivazioni dell'ingente impresa; manca la parola 'fine' e
qualsiasi comunicazione rivolta al Lettore. Manca qualsiasi intenzione di commercializzazione, al
punto che sarebbe bsatto poco perché tutto questo lavoro immenso (quante ore, e quali, Herlitzka gli
ha dedicato?) sparisse per sempre, senza lasciare traccia, come un sasso nel mare. Solo la
numerazione accurata dei libri e dei versi, e la presenza di qualche correzione manoscritta qua e là,
ci dicono che l'opera è destinata ad essere letta da altri, letta da noi.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.