La scrittura, fra mente e cervello

Carmela Morabito

Abstract


Studiare e comprendere la scrittura, «l’arte di comunicare i pensieri alla mente tramite gli occhi»1, è uno fra gli approcci più efficaci per lo studio della mente; consente infatti di “entrare” nel complesso sistema mente-corpo tramite la convergenza di modelli teorici, acquisizioni sperimentali e dati clinici in una sorta di consilience dal valore altamente euristico.

Le scienze cognitive contemporanee guardano alla scrittura – o, più esattamente, alla letto- scrittura – nell’ambito di un frame teorico naturalistico e unificante che connota funzioni e abilità mentali in termini adattativi. È il grande quadro di riferimento evoluzionistico e darwiniano, in base al quale la mente è costitutivamente storica e temporale, incarnata e profondamente contestualizzata. Connotata temporalmente sia sul piano filogenetico che su quello ontogenetico (in relazioni a tempi e modi di acquisizione e a diversi disturbi dello sviluppo). Embodied ed embedded: strettamente connessa alle caratteristiche senso-motorie della specie e alla sua intrinseca ‘apertura’ alle relazioni sociali nell’ambito di una interazione con l’ambiente dalle potenti e continue ricadute sull’organismo nel suo complesso. 


Keyword


scrittura; lettura; scienze cognitive; neuroscienze

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.