Michele Di Francesco e Giulia Piredda, La mente estesa. Dove finisce la mente e comincia il resto del mondo?, Milano: Mondadori Università , 2012.

Gloria Galloni

Abstract


Incorporata, situata, integrata, dinamica, e biologicamente emergente: tutti, o quasi, gli studiosi di scienze cognitive, ormai, sembrano aver accolto queste come caratteristiche distintive della mente. Ciò non significa, tuttavia, aderire ad una stessa corrente di pensiero relativa al modo di intendere la mente (e la coscienza, non ad essa cartesianamente equivalente) ed il rapporto tra il soggetto, il suo corpo vivo (Leib; cfr. Husserl), ed il suo ambiente proprio (Umwelt; cfr. von Uexkull in Morabito 2010a).


Full Text

HTML

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.