Gregory Chaitin, Darwin alla prova. L'evoluzione vista da un matematico, Torino: Codice edizioni, 2013.

David Ceccarelli

Abstract


Quando nel 1858 Charles Darwin inizia a riassumere Natural Selection, l’opera che avrebbe dovuto raccogliere la grande mole di riflessioni sino a quel momento elaborate dal naturalista inglese, egli opta per una strategia didascalica ben precisa, e cioè l’introduzione della complessa dialettica fra variazione e selezione nella sua dimensione più quotidiana e accessibile: lo stato domestico e la selezione artificiale.

Full Text

HTML

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.