Mauro Canali, Il tradimento. Gramsci, Togliatti e la verità negata , Venezia, Marsilio, 2013, pp. 255.

Lelio La Porta

Abstract


È moda recente, o, se si preferisce, è tornato recentemente di moda, scrivere, discettare, elucubrare intorno a Gramsci e ai suoi rapporti con Togliatti nei termini di una demonizzazione del secondo. Togliatti avrebbe nascosto un Quaderno del carcere in cui Gramsci avrebbe dichiarato il suo allontanamento dal comunismo e magari un’adesione all’azionismo, al liberalsocialismo o addirittura a quella che un giorno (essendo morto nel 1937, il grande sardo non vide la nascita del partito di De Gasperi, erede di quello di Sturzo) sarebbe stata la Democrazia cristiana.


Full Text

HTML

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.