Il movimento della parola nel linguaggio. Meschonnic e la poetica del ritmo

Giuseppe D'Acunto

Abstract


Il presente contributo ricostruisce le linee essenziali della riflessione sul linguaggio di Henri Meschonnic (1932-2009). Essa, ricollegandosi alla svolta, in direzione del fenomeno dell’enunciazione, impressa alla linguistica da Benveniste, è incentrata sulla nozione di ritmo, inteso, però, non come sequenza ordinata di movimenti in alternanza, ma come l’organizzazione stessa della significanza multipla e continua del discorso. Da queste premesse, attraverso una critica del concetto semiotico di segno, ne discende un’idea di traduzione che, senza rompere l’unità che vige fra significato e significante, si rapporta alla totalità di un testo, preso nella sua complessità di sistema.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.